Home » Archivio News » "La strada resta ancora in salita...

"La strada resta ancora in salita...

...ma qualità e innovazione sono le carte giuste per ripartire"

considerazioni di Vittorio Tabacchi, presidente di Anfao a pochi giorni dalla 40° edizione del MIDO che si terrà in fiera a Milano dal 5 al 7 marzo.


LUNEDI' 22 FEBBRAIO 2010 - Repubblica AFFARI E FINANZA

«Per tornare al segno positivo la strada è ancora lunga. Nessuno di noi ha la bacchetta magica, ma le basi per ripartire ci sono». E' il messaggio che lancia Vittorio Tabacchi, presidente di Anfao (Associazione nazionale fabbricanti articoli ottici) e Mido (Salone internazionale dell' occhiale), a pochi giorni dall' avvio della 40° edizione, dal 5 al 7 marzo a Milano, della fiera dell' industria di settore. Appuntamento concentrato, su richiesta degli operatori, in 3 giorni, anziché in 4. L' auspicio del presidente si misura in un dato: «A Mido hanno riconfermato la loro presenza lo stesso numero di espositori della scorsa edizione e tutte le più grandi aziende del settore. E proprio la fiera rappresenta un' importante occasione di rilancio del comparto». Le buone notizie, per il momento, si fermano qui: perché la crisi, che ha colpito indistintamente i mercati internazionali, non ha risparmiato nell' ultimo biennio il mondo dell' occhialeria. I primi nove mesi sono stati i più delicati di sempre: si è partiti da un meno 24% dell' export dell' intero comparto (vista, sole e lenti) nel primo trimestre, poi la contrazione, lungo tutto l' arco dell' anno, è andata attenuandosi, arrivando a un meno 10% del terzo trimestre. A determinare il forte calo del primo trimestre è stato il sole, che poi nel corso dell' anno si è allineato all' andamento degli altri segmenti. «Per quanto riguarda il mercato interno - puntualizza Tabacchi - direi che contiamo di chiudere l' anno confermando all' incirca i dati dei 10 mesi, con una lieve correzione al rialzo, grazie all' incremento dei consumi nel mese di dicembre». Il presidente di Mido, per dare forza alle sue previsioni, riporta i dati dell' Indicatore dei Consumi di Confcommercio: «In Italia, a dicembre 2009, c' è stato infatti un aumento dell' 1% in termini tendenziali (base annua) e una stabilità in termini congiunturali (base mensile). Sono numeri che suggeriscono un lento, ma graduale miglioramento dei consumi. Nello stesso mese anche il sentiment degli imprenditori, in linea con il recupero dell' attività produttiva, ha subito un leggero miglioramento. Questo è il punto da cui ripartire. I segnali, seppur tenui, di ripresa iniziano a registrarsi in più settori». Il futuro resta, comunque, un azzardo. Soprattutto, per effetto dell' instabilità dei flussi commerciali verso l' estero: l' occhialeria italiana esporta complessivamente l' 83% della propria produzione. «In un contesto economico che ha visto partire la debacle finanziaria proprio dagli Usa, paese di riferimento per le nostre esportazioni, per poi diffondersi in tutte le maggiori piazze internazionali, non potevamo che subire un arretramento dell' export» osserva Tabacchi. Che aggiunge: «Guarderei invece positivamente ai mercati emergenti, che, benché si tratti ancora di volumi minimi, rappresentano comunque ottime potenzialità per il futuro». Per quanto riguarda i mercati tradizionali, è comunque interessante registrare il segno positivo verso paesi come il Portogallo (5,3%) e il Belgio (9,4%). Un dato non da poco è il segno più (1,8%) verso la Francia, una delle nazioni di riferimento per le esportazioni (peso percentuale: 14,2). «Certo, questo non basta - sottolinea il presidente di Mido - ma siamo convinti che continuando a scommettere sulla qualità che ha reso unici i nostri prodotti, appena ci sarà una netta ripresa dei consumi, potremmo non solo riconquistare i mercati di riferimento, ma anche approcciarne di nuovi, emergenti e interessanti in termini di percentuali e di volumi». In attesa della ripresa, le aziende italiane del comparto devono continuare a fare sistema, oggi più di ieri, e questo fronte comune dovrà muoversi compatto affinché le istituzioni siano sensibilizzate e possano garantire misure peculiari per il comparto a livello nazionale. «È necessario battersi per migliorare l' accesso al credito e per ottenere sgravi e agevolazioni per lo sviluppo sperimentale dei prototipi - avverte Tabacchi - Per aiutare le imprese è necessario sostenerle nei progetti volti a concretizzare i risultati della ricerca industriale mediante le fasi di progettazione e realizzazione di progetti pilota e dimostrativi. Inoltre, come Anfao, ribadiamo al Governo la richiesta di consentire la detrazione fiscale al 100% per almeno un paio di occhiali da vista all' anno». Una misura che aiuterebbe concretamente le imprese e allo stesso tempo i consumatori che, oggi più che mai, ne hanno bisogno. Attenzione: «Non parliamo di rottamazione - sottolinea Tabacchi - ma di misure di sgravio fiscale su un dispositivo medico, che attiene al campo della salute, come già avviene in diversi Paesi europei». Le detrazioni non bastano, naturalmente. Quello che serve - fa notare il presidente di Mido - è che, per uscire da un periodo nero, «è necessario continuare a puntare sulla riduzione dei costi e sulla innovazione sotto tutti i punti di vista - materiali, forme, design, innovazione tecnologica - cercando di assecondare in maniera puntuale le richieste di un mercato sempre più esigente. Direi che la parola chiave per il successo italiano è proprio "innovazione" che passa attraverso una ricerca costante della massima qualità». E' pure vero che la "necessità aguzza l' ingegno"

CGIL NAZIONALE

CGIL NAZIONALE

CGIL BELLUNO

CGIL BELLUNO - il portale dei lavoratori

Camera del Lavoro di Belluno

CGIL BELLUNO - il portale dei lavoratori

seguici su twitter per essere sempre aggiornato

UFFICIO VERTENZE

UFFICIO VERTENZE - il portale dei lavoratori

ASSISTENZA LEGALE GRATTUITA

FONDO PENSIONE

FONDO PENSIONE - il portale dei lavoratori

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE

IL GAZZETTINO

IL GAZZETTINO - il portale dei lavoratori

SUNIA TUTELA PER INQUILINI

SUNIA  TUTELA PER INQUILINI - il portale dei lavoratori

federconsumatori

federconsumatori - il portale dei lavoratori

CORRIERE DELLE ALPI

CORRIERE DELLE ALPI - il portale dei lavoratori

FILCTEM Belluno

FILCTEM Belluno - il portale dei lavoratori

Fed. It. Lav. Chimici Tessile Energia Abbigliamento

Articolo 1

Articolo 1 - il portale dei lavoratori

web radio

I SERVIZI

I SERVIZI - il portale dei lavoratori

pensioni,infortuni,malattie p.maternità,rinnovo permessi...

MAI PIU' COMPLICI

MAI PIU' COMPLICI - il portale dei lavoratori

ORARI INCA BELLUNO

ORARI INCA BELLUNO - il portale dei lavoratori

clicca sull'immagine

SERVIZI FISCALI

SERVIZI FISCALI - il portale dei lavoratori

modello 730, modello unico, ici...

CANCELLARE SUBITO LA LEGGE bossi/fini