Home » Archivio News » "Crediti in occhialeria"

"Crediti in occhialeria"

IL CONTRATTO Vertice sindacale, verso un accordo molto innovativo
GIOVEDI' 05 NOVEMBRE 2009 - il Gazzettino

Nuove mansioni all’interno dell’occhialeria che in provincia di Belluno impiega circa 8 mila persone. La parola d’ordine, nel progetto di Anfao e sindacati, presentato ieri al Centro Giovanni XXIII, è "flessibilità". Non in termini di orari quanto di competenze a cui, di riflesso, spetteranno nuove corrispondenze economiche. I lavoratori dovranno mettere a disposizione know-how acquisito, capacità di relazionarsi con i colleghi, predisposizione a
risolvere i problemi. Vari parametri, paragonabili per certi versi ai crediti scolastici, che contribuiranno, sulla base del giudizio di una commissione composta sia da rappresentanti aziendali che sindacali, al nuovo inquadramento.
Sono passati i tempi in cui, in un’occhialeria, il saldatore si occupava solo di comporre una montatura e il confezionatore di inserire gli occhiali nell’astuccio. Con i tempi che cambiano, e la flessibilità anche organizzativa e non solo di orari che preme, Anfao (che riunisce le imprese) e sindacati stanno predisponendo un nuovo inquadramento delle mansioni. «Innovativo a livello nazionale - è il parere corale espresso ieri da Giuseppe Colferai (Filtea-Cgil), Rudy Roffarè (Femca-Cisl) e Paolo Da Lan (Uilta-Uil) nel corso dell’attivo unitario dei delegati svoltosi al Centro Giovanni XXIII - che avrà ricadute in termini di miglioramenti lavorativi ma anche economici».
 
La parola d’ordine, in questo progetto, è "elasticità". «I lavoratori - è stato spiegato - devono mettere a disposizione tutto il loro sapere: il know-how acquisito, la capacità di relazionars i con i colleghi, la predisposizione a risolvere i problemi». Vari parametri, paragonabili per certi versi ai crediti scolastici, che contribuiranno, sulla base del giudizio di una commissione composta sia da rappresentanti aziendali che sindacali, al nuovo inquadramento che non sarà più come ora strettamente calibrato tra il secondo e il quarto livello. Si tratta di un processo bilaterale che nelle prossime settimane verrà sperimentato teoricamente in alcune aziende e che potrebbe di già rientrare nel nuovo contratto nazionale in fase di rinnovo. E che prevede da parte delle rsu, inevitabilmente, un’ampia formazione.
Un cambio di approccio alla professionalità dei lavoratori che ieri al Giovanni XXIII è stato definito da Mauro Brustia, incaricato di elaborare il progetto per conto di Anfao e sindacati.Messo in soffitta il vecchio inquadramento risalente agli anni Settanta, le occhialerie si apprestano anche in questo modo a essere più competitive sui mercati internazionali.

commenti
 
commenti (1)

CGIL NAZIONALE

CGIL NAZIONALE

CGIL BELLUNO

CGIL BELLUNO - il portale dei lavoratori

Camera del Lavoro di Belluno

CGIL BELLUNO - il portale dei lavoratori

seguici su twitter per essere sempre aggiornato

UFFICIO VERTENZE

UFFICIO VERTENZE - il portale dei lavoratori

ASSISTENZA LEGALE GRATTUITA

FONDO PENSIONE

FONDO PENSIONE - il portale dei lavoratori

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE

IL GAZZETTINO

IL GAZZETTINO - il portale dei lavoratori

SUNIA TUTELA PER INQUILINI

SUNIA  TUTELA PER INQUILINI - il portale dei lavoratori

federconsumatori

federconsumatori - il portale dei lavoratori

CORRIERE DELLE ALPI

CORRIERE DELLE ALPI - il portale dei lavoratori

FILCTEM Belluno

FILCTEM Belluno - il portale dei lavoratori

Fed. It. Lav. Chimici Tessile Energia Abbigliamento

Articolo 1

Articolo 1 - il portale dei lavoratori

web radio

I SERVIZI

I SERVIZI - il portale dei lavoratori

pensioni,infortuni,malattie p.maternità,rinnovo permessi...

MAI PIU' COMPLICI

MAI PIU' COMPLICI - il portale dei lavoratori

ORARI INCA BELLUNO

ORARI INCA BELLUNO - il portale dei lavoratori

clicca sull'immagine

SERVIZI FISCALI

SERVIZI FISCALI - il portale dei lavoratori

modello 730, modello unico, ici...

CANCELLARE SUBITO LA LEGGE bossi/fini