Home » Archivio News » Bressan: «In 6 anni tagliati 26 mil. di € al Bellunese»

Bressan: «In 6 anni tagliati 26 mil. di € al Bellunese»


inaugurazione della nuova sede della Camera del Lavoro di Agordo, intitolata a Bruno Trentin.

MARTEDI' 23 NOVEMBRE 2010 - Corriere delle Alpi

AGORDO. Libro bianco, piano socio-sanitario regionale, riparti, costi standard e tagli. Anche di questo si parlerà stamattina dalle 9 al convegno organizzato dallo Spi Cgil all'interno delle iniziative per l'inaugurazione della nuova sede della Camera del Lavoro di Agordo, intitolata a Bruno Trentin.  Il tema è quello del welfare e visto che la settimana scorsa la Regione ha deliberato i nuovi riparti 2010 per la sanità, non si poteva non parlare proprio di questo argomento che sta destando molta preoccupazione tra la società civile. Rispetto allo scorso anno, infatti, Venezia ha tagliato alle Usl bellunesi diversi milioni di euro, salvo poi farli rientrare dalla finestra come somme una tantum. Che quest'anno sono state date, ma il prossimo non si sa.  «Se noi guardiamo retrospettivamente da qui al 2004», sottolinea Renato Bressan, segretario provinciale della Cgil, anticipando il senso del suo intervento di oggi, «ci accorgiamo che alle due aziende sanitarie bellunesi sono stati tagliati in sei anni ben 26 milioni di euro complessivamente. Rispetto all'aumento di risorse trasferite dallo Stato alla Regione per questo comparto, infatti, alla montagna sono andate delle piccole percentuali. Altro che differenziale montagna del 25%. Con questi tagli si è ridotto al 10%», sbotta Bressan, che ricorda come il bello debba ancora venire. «Quando si adotteranno i costi standard per i trasferimenti alle Usl, infatti, si vedrà come ad essere beneficiate saranno quelle aziende che hanno già i conti in ordine, mentre quelle più in difficoltà riceveranno sempre meno fondi».  Per questo motivo il segretario della Camera del Lavoro accoglie la proposta del presidente della Conferenza dei sindaci di Belluno, Angelo Paganin, di indire un tavolo provinciale della sanità con tutti gli attori del settore.  «Perchè la vera battaglia si giocherà nella stesura del piano socio-sanitario regionale in corso di definizione, dove i due criteri di riferimento saranno il numero della popolazione e il suo peso. E il peso è proporzionale all'età. Nella nostra provincia, dove gli anziani sono la percentuale più alta, dovremo batterci per avere più risorse rispetto ad oggi. Altrimenti si rischia lo smantellamento». 

CGIL NAZIONALE

CGIL NAZIONALE

CGIL BELLUNO

CGIL BELLUNO - il portale dei lavoratori

Camera del Lavoro di Belluno

CGIL BELLUNO - il portale dei lavoratori

seguici su twitter per essere sempre aggiornato

UFFICIO VERTENZE

UFFICIO VERTENZE - il portale dei lavoratori

ASSISTENZA LEGALE GRATTUITA

FONDO PENSIONE

FONDO PENSIONE - il portale dei lavoratori

FONDO PENSIONE COMPLEMENTARE

IL GAZZETTINO

IL GAZZETTINO - il portale dei lavoratori

SUNIA TUTELA PER INQUILINI

SUNIA  TUTELA PER INQUILINI - il portale dei lavoratori

federconsumatori

federconsumatori - il portale dei lavoratori

CORRIERE DELLE ALPI

CORRIERE DELLE ALPI - il portale dei lavoratori

FILCTEM Belluno

FILCTEM Belluno - il portale dei lavoratori

Fed. It. Lav. Chimici Tessile Energia Abbigliamento

Articolo 1

Articolo 1 - il portale dei lavoratori

web radio

I SERVIZI

I SERVIZI - il portale dei lavoratori

pensioni,infortuni,malattie p.maternità,rinnovo permessi...

MAI PIU' COMPLICI

MAI PIU' COMPLICI - il portale dei lavoratori

ORARI INCA BELLUNO

ORARI INCA BELLUNO - il portale dei lavoratori

clicca sull'immagine

SERVIZI FISCALI

SERVIZI FISCALI - il portale dei lavoratori

modello 730, modello unico, ici...

CANCELLARE SUBITO LA LEGGE bossi/fini